Possibili alternative

Lavoro in una grande azienda che costruisce impianti industriali e tra le varie divisioni che compongono la nostra società ne abbiamo una composta da personale che realizza impianti elettrici.

Nonostante ciò, o forse proprio per questo, nei bagni dei maschietti c'è una lampadina bruciata da più di una settimana.

Ora per ovviare a pressanti ed improcastinabili necessità fisiologiche, mi ritrovo a dovermi comunque recare in bagno per espletare tali necessità

Le possibilità per adempiere a tali funzioni sono molteplici:

1) Entro in bagno, chiudo la porta e la faccio al buio, pregando di non farla tutta sulle scarpe
2) Contando sulle mie fantastiche abilità mi posiziono nel corridoio e cerco di fare centro da lì
3) Mi porto in tasca una lampadina da utilizzare all'occorrenza e poi rimettere in tasca
4) La faccio nella fontana del cortile d'ingresso

Le risposte devono essere solerti, onde evitare che nell'attesa finisca per espletarmi addosso tutto quanto

15 commenti:

Dany ha detto...

Mon amour, qui non c'è nessun blogger a dare consigli...speriamo che tu non te la sia fatta addosso da ieri....

Io potrei consigliarti un bel catetere...così non ti alzi nemmeno dalla sedia :-D

Charlie68g ha detto...

mi sa che sono tutti straoccupati.
ma non mi preoccuparti, non mi sono espletato addosso.
Però l'idea del catetere non è malvagia

marcoeasy ha detto...

L'unica utilità di quella macchinetta che ormai tutti usano e che mi tormenta tutte le ore del giorno tutti i giorni è quella di accenderla...
con la tenue luce che produce diretta a livello della cerniera o più in basso verso la tazza (a seconda che tu voglia preservare l'integrità dei tuoi pantaloni o del sanitario)dovresti assecondare in modo abbastanza soddisfacente le tue necessità.
L'abilità sta a tenere il telefonino con una mano e fare il resto con l'altra.
Se poi ti cade dentro, diventa inutilizzabile e nessuno più ti chiama hai colto due piccioni con una "fava".

Ciao!

Charlie68g ha detto...

Marco grazie per il consiglio.
Ci ho provato ma ho attivato il telefonino prima di azionare la cerniera e proprio mentre stavo iniziando ad attivare il getto la luce si è spenta.
Preso dal panico ho provato a riattivare il telefono ma proprio in quell'istante si è messo a vibrare, direzionando il getto in disparate direzioni.
Spaventatissimo ho mollato la presa del telefono e il bastardo ha picchiato sul bordo ed è caduto all'esterno venendo subito ricoperto dal getto indiavolato.
Adesso mi aggiro per gli uffici cercando qualcuno che mi presti un paio di pantaloni asciutti, un paio di guanti in lattice ad alta impermeabilità ed un telefonino nuovo :-(

marco ha detto...

Acc....i miei consigli erano per una misura normale. Non avevo considerato che una misura extra-lunga dell'attrezzo avrebbe potuto causare tali inconvenienti di manovrabilità... :-)

Charlie68g ha detto...

ma che misura extra lunga
era un classicissimo nokia con l'apertura a conchiglia :-)

Charlie68g ha detto...

oddio
è per quello che si dice a conchiglia?

AndreA ha detto...

Io opterei per la terza...

Oppure scambiare le etichette tra il bagno delle donne e quello degli uomini!!!!
Loro sanno ottenere ciò che serve!!!
:-))))))

SerialLicker ha detto...

a casa ho dei pampers avanzati...
mando?

Gingerina ha detto...

orpo.
mi scuso per la mancanza di solerzia con la speranza che tu abbia comunque inventato un brevetto utile teso alla risoluzione del problema.
(bottiglietta sotto alla scrivania no?)
;)

Sole d'autunno ha detto...

Concordo con Gin.
Soluzione ottimale!! :))
Scusa il ritardo.

E buon w.end..

ViOletz ha detto...

Anche da me è capitato...siamo rimaste un mesetto col bagno al buio. Per fortuna il mio portachiavi ha una lucina led e mi orientavo con quello (beh sì... qualcuno penserebbe che essendo donna non devo prendere la mira, ma non è proprio il caso di poggiarsi su quei cessi. E poi se la pipì rimbalza sui bordi ti schizzi ovunque!!!)

Dany ha detto...

Amo amo ho trovato la soluzione.....certo che le so tutte io eh...;-)

Allora senti qua....

Potresti trovare una lampadina da legare a forma di anello all'aggeggio, si insomma si siamo capiti...così la accendi mentre espleti le formalità e la luce legata proprio lì punta direttamente nel centro del tuo obiettivo, e a te rimane anche una mano libera per scaccolarti, sgrattarti il sedere, o quant'altro......

Ho vinto??? Ho vinto??????

:-D

Charlie68g ha detto...

amo, ho preso un anello della durex e gli ho collegato una lampadina a 1,5 volt.
Non si vede un granché, ma è divertentissimo, sono già andato in bagno sei volte

Sole d'autunno ha detto...

Voi due mi fate morir dal ridere!!
Ne pensate una più del diavolo!! ^__^