Costellazioni familiari

A pasquetta ho partecipato ad una sessione di costellazioni familiari.

La cosa mi ha visto come partecipante un po' scettico, in quanto sono convinto che noi siamo padroni del nostro destino, certo la vita ogni tanto ci mette il suo zampino con qualche ostacolo a sorpresa, ma di base siamo noi che dobbiamo affrontare e superare le cose, senza che nessuno ci possa aiutare.

La cosa che mi spaventa, di questo genere di cose, è sempre quella sorta di sudditanza che viene a crearsi tra il maestro e gli allievi (mi verrebbe quasi da chiamarli discepoli).
Non capisco chi si appoggia ad altri per risolvere i proprio problemi, che vive sempre in attesa di una loro parola per sapere come muoversi, per andare avanti.
Sentirmi dire "chiedi a lui, lui ha tutte le risposte" mi fa venire in mente Guzzanti e quelo.

Non posso però dire di essermi annoiato, fare meditazione mi piace, anche se durante una seduta pomeridiana sono anche riuscito ad addormentarmi e a russare.

La mia vita è incasinata, sono nato Don Chisciotte e prima di affidare ad altri i miei pensieri ho bisogno di abbattere ancora molti mulini.


33 commenti:

Francesco ha detto...

io avrei retto tra i 6 e i 9 minuti

Maura ha detto...

Sono una persona molto curiosa e amerei partecipare ad esperienze simili, ma mi astengo perchè so di essere facilmente suggestionabile e quindi possibile preda di eventuali "maestri".
Ricordo parecchi anni fa una tre giorni dedicata ad un corso di dinamica mentale.
Tra colori e numeri da visualizzare (parola usata in maniera esponenziale...) ci si sarebbe dovuti trovare in pace con noi stessi, una volta entrati in contatto con la nostra parte più interiore.
Beh, non ho voluto mai perdere completamnete il controllo di me stessa quindi niente risultati.
Buona giornata;-)

Charlie Brown ha detto...

@ Francesco

con 6-9 minuti non superi nemmeno la prima fase di meditazione

Charlie Brown ha detto...

@ Maura

io sono per esperienze un po' più tangibili
forse sto cercando il mio maestro Sensei come karate kid

Marina Luciani ha detto...

in effetti questa cosa di cercare le proprie risposte ed il proprio equilibrio in qualcun altro mi perplime: io mi sono avvicinata alla meditazione proprio per trovare le mie risposte dentro di me.
perché come ben sai "la risposta è dentro di te, ma è sbagliata!" ;-)

UnUomo.InCammino ha detto...

Cito un detto sarcastico su quanto descrivi.
From a guru take the best and leave the rest!

Avendo seguito corsi ed eventi vari di miglioramento personale per anni conoscon benissimo quell'atmosfera di adorazione adulatrice che a me faceva venire da una parte l'orticaria e poi accorgermi che molti passavano da una dipendenza ad un'altra non migliore.

Piglia le cose buone e mantieniti vigile, critico, con buon distacco che ti permetta di pigliare solo il buono che in quei corso non manca certo.

Charlie Brown ha detto...

@ Marina

si, lo so benissimo ;-)

Charlie Brown ha detto...

@ UUIC

me lo ripeterò come un mantra ;-)

Federica ha detto...

e a me che hanno fatto i tarocchi una settimana fa?!

oh che noia!

Charlie Brown ha detto...

@ Federica

ai tarocchi credo ancora meno :-)

Francesco ha detto...

pazienza :-)

Sara ha detto...

me ne ha parlato un'amica, è stata entusiasta, personalmente la troverei una perdita di tempo, ma è un giudizio da esterna.

Silver Silvan ha detto...

Mmm, corsi di meditazione. Devono aiutarvi a pensare? Complimenti, siete messi bene! Io medito tutto il giorno senza bisogno di nessun aiuto!

Charlie Brown ha detto...

@ Francesco

ok, la prossima volta che parteciperò non ti chiamo ;-)

Charlie Brown ha detto...

@ Sara

tutti quelli che ci credono ne sono entusiasti

Charlie Brown ha detto...

@ Silver Silvan

si vede che non ha altro da fare :-)

Silver Silvan ha detto...

Pensi, io penso anche mentre faccio altro! Sono multi-tasking. Che so, mentre guido, mentre faccio la spesa, sempre questo cervello che medita e medita. Un supplizio! Se fanno dei corsi per imparare a farlo star zitto mi iscrivo subito!

Charlie Brown ha detto...

e io che non riesco nemmeno a cambiare stazione radio mentre guido :-)

Kylie ha detto...

Sono un po' diffidente e reggo solo per brevi periodi... non sono una buona allieva.

Un abbraccio

franco battaglia ha detto...

Perché si chiamano costellazioni familiari? E' come stare in una famiglia stellare, donano un senso di protezione intergalattica o ti costellano di cazzate che sanno molto di famigliare?

Silver Silvan ha detto...

Costellazioni familiari, facile, lo dice anche il nome. Non le riesce di riconoscere il Piccolo carro o il Grande carro? È perché le sono familiari! Sembra che questa capacità di riconoscenza serva a meditare, a quanto pare. Però non funziona con tutti, la meditazione guardando le stelle. Anni fa, per esempio, me ne uscii con profonde considerazioni esistenziali ammirando la volta stellata, e chiesi a mio marito, non ancora marito, se si ponesse le stesse domande. La sua risposta laconica e spiazzante fu che poteva anche porsele, ma la mattina successiva si sarebbe comunque alzato alle 7 per andare a vendere i cessi. Restai spiazzata. Da allora la concretezza terra-terra esercita su di me un fascino irresistibile. Era una risposta alle mie domande che non mi ero mai data, quella! Mi si apriva un mondo inesplorato!

Signor Charlie, io per cambiare il CD (sì, il CD!) in macchina devo fermarmi!

Charlie Brown ha detto...

@ Kylie

Sono come te, ma la curiosità è sempre molta

Charlie Brown ha detto...

@ franco battaglia

è una rappresentazione più estesa del'albero genealogico, dove vengono compresi anche avvenimenti (tipo aborti, o amicizie) che in qualche modo compongono la nostra vita

Marina Luciani ha detto...

Mrs Silvan,
la meditazione è proprio assenza di pensiero! è l'esercizio migliore per far stare zitto il cervello...

affatto facile, ma vale la pena di provarci![però senza dormirci come fa Charlie! ;-)]

Charlie Brown ha detto...

@ Marina

è colpa del ristorante che proponeva solo il menù di pasquetta
io ho provato a chiedere una pizza :-(

Silver Silvan ha detto...

Mrs Luciani, io sono perdutamente innamorata del mio cervello! Da sempre e anche se mi rompe i coglioni da una vita! Non potrei mai togliergli la parola.

Charlie Brown ha detto...

Narcisismo?

Silver Silvan ha detto...

Da vendere! Ne vuole un po'?

Charlie Brown ha detto...

no grazie, miro ad altro

franco battaglia ha detto...

Una narcisa incontattabile... contraddizione in, anche se bei, termini.

Silver Silvan ha detto...

Chi ha detto che non sono contattabile? Per chi voglio, sono contattabilissima!

franco battaglia ha detto...

Ecco, meditaci su 'sta fenomenata.

Silver Silvan ha detto...

Che significa, è un oracolo della Sibilla cumana?