Ci sono persone....

Ci sono persone che riescono davvero a farmi incavolare
Che si spacciano in un determinato modo, quando in realtà sono l'esatto opposto.

Altre che hanno modi di fare dittatoriali, violenti, anche solo nell'espressione delle cose.

Alcune volte mi viene voglia di mandarle a quel paese, di insultarle, di prenderle a sberle.

Poi faccio un bel respiro, penso ad una frase che ha detto quel grande uomo che se ne è andato proprio oggi, e cerco di calmarmi.

A quelle persone non auguro nessun male, ma sarei loro molto grato se evitassero di parlare minimamente di me.


"La pace non è un sogno: può diventare realtà, ma per custodirla bisogna essere capaci di Sognare"

Buon viaggio Nelson


12 commenti:

Alessandra ha detto...

sai che c'è...s'impara a rapportarsi con le persone..una volta conosciute si prendono le debite distanze..
non c'è bisogno di insultare..l'indifferenza spesso infastidisce di più!!
Ma anche nel web ci sono persone che si dimostrano in una maniera e sono altro..bisogna dare tempo al tempo..e poi si comincia a potare i rami secchi!!

Francesco ha detto...

for ever free, Nelson Mandela

Charlie Brown ha detto...

@ Alessandra

Infatti mi stavo riferendo a persone incontrate sul web ;-)

Charlie Brown ha detto...

@ Francesco

ha fatto grandissime cose, for ever free

Boh ha detto...

Stai comodo? Seduto?... poche parole le tue, ma che meritano e ispirano.
Inizio dal titolo...
adoro i puntini di sospenzione nei titoli ;)
Nessuno si spaccia per quello che è, solo i bambini e i matti lo fanno. Specialmente all'inizio di una conoscenza è facile metter filtri (ah.. non parliamo poi della più grande farsa dei nostri giorni... internet e tutto ciò che ci ruota attorno... tutti grandi uomini/donne dietro uno schermo), poi sta a noi riuscir a far si che l'altro si riveli (ma sarà sempre una sua scelta)... se non lo fa e resta "finto" vuol dire che... non ispiramo fidicia?... che a nostra volta siam stati poco veri?.... boh.
Dittatori e violenti eheheheh quì potrei farci un trattato, analizzare caso per caso e poi se ne potebbe discutere. Esperienze personali mi han insegnato che i deboli ed insicuri sono quelli più violenti e se investiti per loro fortuna di un qualche potere sono i più dittatoriali. Queste persone non mi ispirnano rabbia, ma solo qualche sorriso amaro e spesso mi son reso conto che più male di schiaffi e pugni. Rarissime le volte che son arrivato ad alzare una mano su una persona e sempre dopo aver ricevuto il primo colpo (no... il porgi l'altra guancia non fa per me).
Che ti frega dela gente che parla male (o bene).... chi si fida o si fa un'idea sulla tua persona, in base alle parole altrui e non dei modi di fare del diretto interessato/a è una peronsa un po supeficiale :)

Pochi Nelson in giro.... peccato.

P.S.
Scusa se mi sono dilungato.... ma ti ho detto che mi ispiravi :)

Charlie Brown ha detto...

@ Boh

Ben felice che tu ti sia dilungato (a mio avviso il blog serve soprattutto a questo)

Però no, non ce la faccio, non riesco a non porgere l'altra guancia. (e qui Nelson Mandela insegna)
Sopporto fino a quando ti escludo completamente dalla mia vita.


Mi posso rialzare o devo restare ancora seduto? :-)

Boh ha detto...

ok...dai... ti puoi alzare :)

En Joy ha detto...

Riflettevo: Mandela, una grande persona, ma pure lui (e la sua famiglia con esso) con alcune ombre. Ora lui è veramente libero.

Ombre, che ciascuno di noi (nessun partecipante a questo mondo escluso) abbiamo. Sta nella capacità altrui (o propria) vedere cosa c'è oltre. Con gli annessi e connessi del caso.

Capitolo violenza: non ne voglio parlare.

UnUomo.InCammino ha detto...

Ti eserciti nella disciplina della non-violenza, del trattenere l'aggressività?
Una volta ti avrei detto che avresti fatto bene, ora non più.
A volte è molto più ecologico rispondere a modo in modo che l'altro/altra possa capire dove finisce il suo territorio e dove inizia il tuo che egli/ella deve rispettare.

Charlie Brown ha detto...

@ U.I.C.

io ci provo :-)

Silver Silvan ha detto...

Era ora, che morisse. Non se ne può più di 'ste cariatidi che ci mettono anni a tirare il calzetto, ridotte a larve in stato vegetativo, tenendo tutti sulla corda. Proprio come nella barzelletta dello zio Gino, che alla fine si è costretti ad abbattere. 95 anni, cazzo, mica 30.

Silver Silvan ha detto...

"se non lo fa e resta "finto" vuol dire che... non ispiramo fidicia?... che a nostra volta siam stati poco veri?.... boh."

Direi che è un'interpretazione molto realistica.