Turning Tables



Serata passata con gli amici
Amici veri
Amici con cui puoi essere te stesso
Con le tue certezze e le tue contraddizioni
Le tue debolezze e i tuoi punti di forza
Che poi è l'insieme di tutte queste cose che fa di te quello che sei

Aperitivo

Cena

Giro di amari


E si parla

Di vita
Di politica
Di amori
Di vite vissute

Perchè è questo che ci fa sentire vivi
Nessuno PR di sè stesso
Ma semplice persona che si mostra

Gira la corda
Salta la riga

Charlie è ancora embrione


8 commenti:

Boh ha detto...

Leggevo e riflettevo (capita raramente).....
Sempre piacevoli le serate tra amici. Probabilmente son le poche volte in cui ci rilassa veramente, forse anche più di una serata in famiglia.
Una cosa te la invidio, il saperti mostare per come sei. Sinceramente a me non riesce neanche con gli amici... con loro sono il me "da amici" che non è proprio o del tutto attinente a tanti altri me che vivo.

pOpale ha detto...

Le serate che preferisco!

Charlie68g ha detto...

@ Boh
a volte capita, con poche persone, ma capita
di poter essere semplicemente sè stessi

Charlie68g ha detto...

@ pOpale
ben tornato
vogliamo parlare di birre belghe che accompagnano quelle serate?
mi sto specializzando :-)

Mariella ha detto...

Lo spazio più importante, che la serata sia fissa o variabile ma che ci sia.
E che ci siano loro, gli amici.

Charlie68g ha detto...

E gli amici ci sono
magari non sono tanti, ma ci sono :-)

Lapattipeppa ha detto...

Ciao. ti ho scoperto oggi, mi piace come scrivi ma sul tuo blog non trovo il link per unirmi alla tua pagina. :(

Giulio Carletto ha detto...

Ciao e benvenuta :-9

Ma come non si vede... è proprio lì sulla destra, a inizio pagina !!!



psss reggimi il gioco, non dire che l'ho aggiunto adesso ;-)