Dedicato

Ieri sera è morto Steve Jobs, ne hanno dato notizia tutti i media
è la notizia del giorno
Ma pochi giorni fa se ne è andata una blogger coraggiosa, raccontando sul suo blog della sua malattia.
Aveva raggiunto un po di notorietà, ma nulla di che
Era una persona normale, anonima, di quelle che non lasciano traccia nella storia, proprio come me
La notizia è passata quasi inosservata.
Ma voglio dedicarle da qui un ultimo saluto
ti mando un sorriso


17 commenti:

Anonimo ha detto...

CAZZO!!!
Tantoperpiangereunpo'

Anonimo ha detto...

leggevo il Suo blog lo conoscevo..spero resti aperto un faro di coraggio e speranza nonostante tutto... Ariel

Charlie68g ha detto...

@ tanto per
si, un po bisognerebbe piangere

@ ariel
lo leggevo anche io, anche se non riuscivo mai a commentare

Baol ha detto...

Hai fatto una cosa bellissima

jocker ha detto...

Bravo Charlie.
Una donna coraggiosa la quale a convissuto e lottato con grande dignità.

chaillrun ha detto...

Una notizia triste e infelice :)
Dimostri ancor di più la tua sensibilità.

duhangst ha detto...

Bellisimo pensiero.

pOpale ha detto...

ogni persona è importanta, ogni persona lascia un segno.

Charlie68g ha detto...

grazie a tutte/i voi

Anonimo ha detto...

Concordo con pOpale...

grazie a tutti voi blogger che ci aprite la porta della vostra vita e ci accogliete con un sorriso, anche se non sapete chi siamo...

e quando uno se ne va, azzzz se manca

quella del lago e della piazza

Charlie68g ha detto...

della piazza?
allora offri da bere?

Anonimo ha detto...

certo, quando?

Charlie68g ha detto...

settimana prox ;-)

Charlie68g ha detto...

avviso anche Marinella e Tosco, così facciamo la rimpatriata ;-)

Anonimo ha detto...

ooooohhh yes!!!!!!!

mizaar ha detto...

be' charlie, stavolta mi hai lasciata senza fiato. ( non per te, zuzzerellone! ) per quel link che hai postato. sono andata a leggere e mi ha sconvolta. mia madre è morta tre anni fa per un tumore al colon ed è stata l'esperienza più brutta delle nostre vite, una mia collega sta morendo di un tumore al seno - una storia simile a quella di anna lisa. ogni giorno c'è motivo di credere che siamo solo degli ospiti precari in quella giostra impazzita che è la nostra vita. sai cosa chiedo al mio corpo ancora in salute? di non farmi morire soffrendo, me lo deve

Charlie68g ha detto...

@ mizaar
ho perso molte persone a me vicine per lo stesso motivo.
altre invece hanno avuto la fortuna di superare la malattia e oggi affrontano la vita con una felicità che io non sono in grado nemmeno lontanamente di emulare.
Non so cosa chiedere al mio futuro, se non di fare soffrire il minor numero possibile di persone.