Saldi, saldi, saldi


Io questa volta quelli dei saldi li ho fregati
Io e la Dany siamo andati a Serravalle il 2 di gennaio e una volta arrivati al negozio dove vado di solito ho minacciato il commesso di non allontanarmi da lì se non mi faceva un mega sconto, l'ho pure minacciato di fargli vedere una foto dove ero ritratto ad agosto mentre mi prostravo piangente davanti alla vetrina del negozio, chiuso per rinnovo localie così sono riuscito a portare a casa 3 paia di pantaloni e una cappellino di lana a 100 euri.
Però poi ho seguito gli articoli sui vari tg e ho notato una cosa che mi ha molto inquietato.
In un servizio sul TG5 si vedeva una ragazza che si vantava di aver acquistato a 75 euro un piumino che originariamente ne costa 480.
Premesso che non credo che esista un negoziante così scemo da mettere in vendita un capo ad un prezzo minore o uguale a quanto lui lo ha pagato, mi ha stupito quale sia la percentuale di ricarica inizialmente applicata da questi negozianti.
Rivendere a 480 euro un piumino pagato 75 vuol dire ricaricarlo circa del 500%, quindi mi viene da pensare che:
- o il prezzo esposto era quello di listino che in realtà non viene mai applicato
- oppure i negozianti piangono la fame, ma poi in realtà con la vendita di un capo ci campano almeno 15 giorni.
Di sicuro so che mai e poi mai comprerò ancora qualcosa al di fuori del periodo dei saldi, e la prossima volta che vedo un negoziante col porsche cayenne e lo sento lamentarsi della crisi, vado fuori e gli buco tutte e 4 le gomme.

10 commenti:

Andrea Opletal ha detto...

io ai saldi non ci credo molto, ho sempre l'impressione che ci sia qualcuno dietro pronto a ...zac ..!

Felipegonzales ha detto...

Ho sentito oggi una ragazza davanti ad una vetrina che diceva :"hanno alzato il prezzo sul cartellino, che poi e' stato scontato". Quindi ci sono ancora negozi che fanno questi scherzetti...

marco ha detto...

Purtroppo i furbi ci sono in ogni posto e categoria certo è che il commercio è stato uno dei settori che più ha beneficiato dell'effetto euro...assieme all'immobiliare

Ciao!!

Marco

Dany ha detto...

E' un pò come sputare nel piatto in cui si mangia,ma alla fine sono contenta che i tempi da "vacche grasse" siano finiti per i furbetti del settore immobiliare, avevano un pò rotto tutti quelli che ti che ti chiedevano metà del costo dell'appartamento in contanti, per pagare meno tasse...vedendoli poi in giro con il porschettino e la villetta con barca in sardegna!!!!

Charlie68g ha detto...

Adesso apro io un negozio di vestiti, i prezzi li faccio applicando un 35% sul costo di acquisto
Non faccio i saldi
Non mi compro il cayenne e nemmeno la villetta in sardegna.
che dite....
venite a comprare da me?
Niente sconti però !!!

lindöz ha detto...

Mi sa che, purtroppo, è proprio che i negozianti pagano l'oggetto una cicca. E ci guadagnano non poco.

PS ma porca miseria, vieni al Fox town a spendere soldi!! =D

Maury ha detto...

Ehilà Charlie, sepolto dalla neve anche tu????
Ma quanta gente c'era all' Outlet???
Maury

Maury ha detto...

Ehilà Charlie, sepolto dalla neve anche tu????
Ma quanta gente c'era all' Outlet???
Maury

Maury ha detto...

OOPPSS devo aver combinato un piccolo casino. Sorry!!!!
Maury

Charlie68g ha detto...

tranquillo maury, sono sopravvissuto alla neve, anche perchè ci sono abituato e mi sono attrezzato ;-)